Numero Unico per le Emergenze

La commissione Affari costituzionali della Camera ha approvato un emendamento, in linea con le direttive Ue, per l'istituzione del numero unico europeo 112 in Italia. L'obbligo esiste dal 1991 (decisione del Consiglio Europeo del 29 luglio 1991 n. 91/396/EEC) e l'Italia è l'Unico paese dell'Unione inadempiente.

In particolare, all'articolo 7 del disegno di legge S.1577 (approvato) C.3098 (in corso di esame in Commissione) "Deleghe al Governo in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche" è stata approvata la seguente aggiunta: "Al comma 1, lettera a), dopo le parole: favorire la gestione associata dei servizi strumentali aggiungere le seguenti: istituzione del numero unico europeo 112 su tutto il territorio nazionale con centrali operative da realizzare in ambito regionale, secondo le modalità definite con i protocolli d'intesa adottati ai sensi dell'articolo 75-bis, comma 3, del decreto legislativo n. 259 del 2003;"

La nuova formulazione è stata richiesta dalla deputata Roberta Lombardi del M5S.

Resoconto di seduta dell'8 luglio 2015

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazione l'utente ne accetta l'utilizzo. Note legali